Wine & food

novembre 2011

Viewing posts from novembre , 2011

Domani On Air deGustiBooks, Santo Bevitore, Davide Canella e Slow Food

Sarà una puntata a tutto gusto quella di sabato 26 novembre su Antenna Radio Esse di Siena. L’undicesimo appuntamento stagionale di Wine Station vi porterà a deGustiBooks, la quinta edizione di “Libri da assaggiare Cibi da conoscere”, in programma nel fine settimana a Firenze nella splendida (e inedita) cornice del Tepidario del Giardino dell’Orticultura. Sarà Leonardo Romanelli ad illustrare la formula dell’evento che prosegue fino a domenica 27 novembre tra incontri con gli autori, food show e degustazioni. A Siena, oltre agli assaggi nell’ambito di DegustaSiena, Slow Food presenta “Adotta la Terra Madre”, con assaggi di Brunello di Montalcino, lo spettacolo sul palco dei Rinnovati “Dimmi cosa mangi” di Motus Danza e le foto di Riccardo Guardabasso. Sarà Duccio Lazzeretti, fiduciario Slow Food di Siena, a presentare l’iniziativa. Doppio il viaggio al ristorante. Prima Wine Station vi porterà alla scoperta del ristorante Davide Canella a Armaiolo (Rapolano Terme) dove l’omonimo cuoco originario di Lucca ha aperto un locale da veri gourmet. A Firenze, invece, tappa da Santo Bevitore, osteria ma non solo, in zona Piazza Santo Spirito. Oltre che in radio, Wine Station si può ascoltare anche in streaming cliccando qui.

Tomorrow with Wine Station at deGustiBooks and in search of flavors

Tomorrow’s will be an episode to everyone’s taste, Saturday, Nov. 26, same time as usual, from 12.10 to 13 on Antenna Radio Esse in Siena. This season’s eleventh Wine Station episode will take you to deGustiBooks, the fifth edition of “Books to taste food to know”, scheduled for the weekend in Florence in the beautiful (and uncommon) frame of the Tepidario, in the Horticultural Garden. Leonardo Romanelli will be the one to illustrate the formula of this event continuing until Sunday, November 27 with meetings between the authors, food shows and tastings. In Siena, in addition to the tastings at DegustaSiena, Slow Food presents “Adopt the Earth Mother”, with samplings of Brunello di Montalcino, the show on the stage of the Rinnovati “Tell me what you eat” of Motus Danza and photos of Riccardo Guardabasso. Duccio Lazzeretti, trustee of Slow Food Siena, will present the initiative. This episode the trip to the restaurant is doubled: first, Wine Station will take you to the discovery of the restaurant Davide Canella at Armaiolo (Rapolano Terme), where the namesake chef originally from Lucca has opened a restaurant for true gourmet dining. In Florence we will stop by the Santo Bevitore, much more than an osteria, near Piazza Santo Spirito.

Wine Station live del Forum Mps sul Vino Italiano

Wine Station live dalla seconda edizione del Forum del Vino Italiano organizzato da Banca MPS e in programma a Siena, venerdì 25 novembreLa puntata speciale andrà in onda in diretta radio e web (www.antennaradioesse.it) dalle 10,30 alle 12,30. Nell’apposito studio, allestito all’interno di Rocca Salimbeni, si alterneranno gli ospiti della sessione mattutina del Forum. Dopo il saluto di apertura in compagnia di Antonio Vigni, Direttore Generale Banca Mps, sono previsti collegamenti in diretta in compagnia degli interlocutori che porteranno il proprio contributo al dibattito “Il Vino delle Terre di Siena, scenari e prospettive in un contesto globalizzato”. Spazio anche ai risultati dell’analisi “Il settore vitivinicolo in Toscana e in Provincia di Siena” curata da Marcello Lucci, dell’Area Research di Banca Mps e, successivamente alla tavola rotonda moderata dal giornalista Carlo Cambi con ospiti i rappresentanti della filiera provinciale. Lo speciale di Wine Station sarà ascoltabile in radio sulle frequenze di Antenna Radio Esse (91.250; 93.200; 93.500; 99.100 FM). Sul sito web (www.antennaradioesse.it) sarà possibile seguire la trasmissione in streaming e scaricare i contenuti audio, cliccando nella sezione “interviste”.

Venerdì 25 novembre Siena ospita il talk show “Parladivino”

L’analisi sull’andamento del mercato del vino italiano, le prospettive per il 2012 e un focus dedicato a come e quanto le aziende made in Italy investono in comunicazione. Saranno questi i temi al centro del primo Talk ShowParladivino” in programma a Siena venerdì 25 novembre nell’ambito della seconda edizione del Forum del Vino Italiano, organizzato da Banca Monte dei Paschi di Siena, in collaborazione con Enoteca Italiana. Sul palco del Teatro dei Rozzi, a partire dalle 17 Fede&Tinto di Decanter (Radio Due) condurranno quello che sarà uno show nella sua originale formula ma un approfondito focus nei contenuti. Durante il pomeriggio saranno, infatti, Lucia Lorenzoni di Mps e Fabio del Bravo di Ismea a presentare i risultati dell’inedita ricerca intitolata “Mps Wine Index e l’attività di comunicazione del settore vitivinicolo in Italia”. Ad animare il dibattito con contributi e testimonianze dirette saranno il Presidente di Banca Mps, Giuseppe Mussari, il presidente di Ente Vini – Enoteca Italiana, Claudio Galletti, il Presidente di Federvini, Lamberto Vallarino Gancia, il Presidente dell’Unione Italiana Vini, Lucio Mastroberardino, il Presidente del Movimento Turismo del Vino, Chiara Lungarotti. Sul palco anche rappresentanti del mondo degli enotecari, con Francesco Bonfio Presidente dell’associazione Vinarius, e del mondo della distribuzione, Xuexin Wu, General Manager Shanghai Zhong Shang Xing Cheng Wine Development, e Adao Augusto A. Morellatto, importatore di vini in Brasile e Direttore di Abba (Associação Brasileira dos Exportadores e Importadores de Bebidas e Alimentos). Spazio anche alle testimonianze di cinque grandi interpreti della viticoltura italiana: Antinori, rappresentata dall’Amministratore delegato Renzo Cotarella, Caprai con il titolare Marco Caprai, Collina dei Ciliegi con il proprietario Massimo Gianolli, Marisa Cuomo con Andrea Ferraioli titolare assieme alla moglie e Ferrari con Matteo Lunelli, Presidente delle Cantine Ferrari. Nella mattinata di venerdì 25 novembre, invece, sarà ‘Il Vino delle Terre di Siena, scenari e prospettive in un contesto globalizzato’, moderato dal giornalista Carlo Cambi, ad aprire il Forum alle 10,30 all’interno del suggestivo Salone della Rocca di Piazza Salimbeni, storica sede di Banca Monte dei Paschi di Siena. Dopo i saluti istituzionali di Antonio Vigni, Direttore Generale Banca Mps; Gianni Salvadori, assessore all’Agricoltura della Regione Toscana; Anna Maria Betti, Assessore all’Agricoltura e al Turismo della Provincia di Siena e Franco Ceccuzzi, Sindaco di Siena, saranno analizzate le tematiche vitivinicole del territorio regionale e senese. Alla presentazione dell’analisi curata da Marcello Lucci, dell’Area Research di Banca Mps, seguirà una tavola rotonda con protagonisti Mario Marzucchi, Presidente di Mps Tenimenti; Fabio Carlesi, Segretario generale di Enoteca Italiana; Cesare Cecchi, Presidente Associazione Industriali della Provincia di Siena; Fausto Ligas, Presidente di Coldiretti di Siena; Luca Marcucci, Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori e Giovanni Bazzini, responsabile Staff Agroalimentare BMps. Wine Station sarà media partner del Forum e venerdì 25 novembre sarà in diretta con una puntata speciale da Rocca Salimbeni, in onda dalle 10,30 alle 12,30 su Antenna Radio Esse.

Con il Forum Mps sul Vino Italiano arriva DegustaSiena

Siena accoglie la seconda edizione del Forum Montepaschi sul Vino Italiano, in programma venerdì 25 novembre, con un evento destinato a coinvolgere tutta la città e i luoghi del vino più caratteristici del suo centro storico. Nelle giornate di giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 novembre, infatti, in sette enoteche della città si svolgerà “DegustaSiena”, evento di degustazione parallelo al Forum organizzato da Banca Monte dei Paschi in collaborazione con Enoteca Italiana. Gli appassionati ma anche i neofiti del Nettare di Bacco potranno soffermarsi nell’apprezzare le pregiate caratteristiche delle Docg delle Terre di Siena, degustando tre calici di vino del territorio al prezzo promozionale di 10 euro. Ecco i locali che aderiscono all’iniziativa, realizzata con il patrocinio del Comune di Siena e della Provincia di Siena: Cantina del Brunello, via del Paradiso 20; apertura 10-13 e 15-19. Casato Enoristorante, Casato di Sotto 18; apertura 12,30-15 e 19,0-22,30. Champagnerie Cava Dé Noveschi, via Monna Agnese 10; apertura 12-16 e 19,30-23. Enoteca Caffè I Terzi, via dei Termini 7; apertura 12,30-15 e 19,30-23. Enoteca I Banchi, via Banchi di Sopra 93; apertura 16,30-19,30. Enoteca Italiana, Fortezza Medicea, apertura 12-1 di notte. Enoteca Ristorante Grotta del Gallo Nero, via del Porrione 65; apertura 12-15 e 19-24.

Tacchino agli Agrumi con Gusto&Salute

Gloria Turi avvia da oggi una serie di ricette nell’ambito della sua rubrica “Gusto&Salute”, ideali per tenersi in forma in vista degli eccessi che ci aspettano alla fine dell’anno. Iniziamo con il tacchino agli agrumi.

Ingredienti per 4 persone: 600 grammi di fesa di tacchino; 4 cucchiai di olio extravergine di oliva; un’arancia; 1 limone; una piccola cipolla bianca; sale. Preparazione: legare la carne con alcuni giri di spago. Grattugiare la buccia di arancia e di limone e, nel ricavato, passare la carne come per impanarla. Sistemarla in una casseruola. Emulsionare il succo dell’arancia e mezzo limone con i 4 cucchiai di olio, aggiungendovi il sale e la cipolla tagliata a piccolissimi cubetti. Irrorare la carne con questo composto e aggiungere il sale e la cipolla tagliata a piccolissimi cubetti. Lasciare cuocere a fuoco basso per circa un’ora, con il coperchio, rigirandola di tanto in tanto. A fine cottura, tagliare la carne a fettine e disporla su un piatto di portata. Nel frattempo, ridurre il sugo di cottura facendolo andare per cinque minuti a fuoco vivace e senza coperchio. Versare la salsina sulle fette di carne e servire.

Si tratta di un secondo piatto leggero, che apporta circa 260 calorie per porzione. Può pertanto essere servito dopo un primo piatto o accompagnato da pane. Il suo contorno d’elezione può essere un’insalata di finocchi e arance con senape ed erba cipollina.

Enoclub, Nobile di Montepulciano e Foodies 2012 On Air domani su Are

Spazio a “Qualità Chiantigiana” nella puntata di Wine Station di domani, sabato 19 novembre, dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse. Ospite in studio sarà infatti Davide Bonucci dell’Enoclub di Siena che organizza un’importante momento di degustazione e approfondimento proprio domani a Roma con numerose aziende di Chianti Classico protagoniste. Nel corso della puntata l’approfondimento è dedicato al Vino Nobile di Montepulciano: il Presidente del Consorzio di Tutela, Federico Carletti, traccerà un bilancio definitivo della vendemmia 2011 e soprattutto proverà a dirimere le complessa questione relativa al nome Montepulciano in giro per il mondo, in cui il Consorzio stesso è impegnato da anni. Curioso il corso al via nei prossimi giorni all’azienda agricola San Felice di Castelnuovo Berardenga. Si tratta della Scuola Italiana di Potatura della Vite: il “docente” Marco Simonit illustrerà le lezioni che permetteranno di recuperare l’antico mestiere del potatore. Infine, Laura Mantovano, vice direttore del Gambero Rosso presenterà la guida-non guida Foodies 2012 da lei stessa curata. Sono oltre 1.100 gli indirizzi segnalati in tutta Italia per scoprire bontà di ogni tipo lungo lo Stivale mentre un focus si sofferma anche sui luoghi del gusto presenti all’interno dei territori delle 17 Contrade di Siena.

Autunno e Francia di scena all’Enoteca della Fornace

Torniamo a parlare del locale gestito da Gabriele Bassi a Corsignano (vicino Vagliagli, a pochi chilometri da Siena, 0577-322576) perché ci piace segnalare l’intraprendenza nell’organizzare serate di degustazione diverse dal solito e a prezzi accessibili. E’ il caso di due cene, rispettivamente in programma sabato 19 novembre e venerdì 2 dicembre appunto all’Enoteca della Fornace. Nella prima saranno l’olio nuovo e i sapori dell’autunno i grandi protagonisti. Oltre ad un tris di antipasti inspirati a tre diversi extravergine (Garda, Monterotondo e Umbria) ci sarà spazio per un cannolo di sfoglia di farro con ricotta a Porcini freschi al timo; filetto di Cinta Senese al Pienza e riduzione di Cotogne e, infine, Crostata di Marroni con Quenelle di Mascarpone e Fondente. A ciascun piatto sarà abbinato un calice diverso: Malvasia di Toscana Igt Sasso Grosso 2010; Vernaccia di San Gimignano La Castellaccia 2010; Groppello Riserva Zuliani 2007 e Vinsanto del Chianti Monterotondo. Il prezzo della cena è di 29 euro, compresi i 4 calici di vino. Ancora più ricca la serata di venerdì 2 dicembre dal titolo “La Francia nel Chianti“: 6 grandi vini francesi saranno infatti proposti in abbinamento ad altrettanti piatti (un antipasto, 2 primi, 2 secondi e un dessert) d’inspirazione italiana e chiantigiana. In questo caso il costo è di 39 euro, tutto compreso. Per maggiori informazioni e prenotazioni cliccate qui.

Wine Station sostiene Rockea: domani On Air il progetto umanitario di Rocca delle Macìe

Anche Wine Station sostiene il progetto Rockea, promosso da Rocca delle Macìe per “pompare” acqua a favore di un orfanotrofio in Malawi. Nella puntata di sabato 12 novembre il titolare dell’azienda chiantigiana, Sergio Zingarelli, e il direttore di Wine Surf e ideatore dell’iniziativa, Carlo Macchi, illustreranno le caratteristiche del progetto che devolverà ad un’importante causa umanitaria il ricavato della vendita di 300 bottiglie di vino ottenute, appunto, dalla vigna cosiddetta Rockea. Quella di domani sarà poi una puntata in giro per l’Italia. A nord, Wine Station farà tappa in Friuli in coincidenza con il convegno “Opportunità e Minacce per i Vini Bianchi di Eccellenza” in programma a Gorizia. In compagnia di Patrizia Felluga, Presidente del Consorzio Collio Carso, saranno virtualmente stappate bottiglie di Collio e Ribolla Gialla e conferma di come un bianco si possa bere non solo d’estate. A sud, invece, saranno i vini pugliesi della cantina Santi Dimitri di Galatina (Lecce) protagonisti alla vigilia di San Martino in Cantina, l’iniziativa promossa in tutte le cantine d’Italia aderenti al Movimento Turismo del Vino. Carlo Vallone presenterà il suo Negroamaro e il Fiano, nonché i relativi abbinamenti ai prodotti gastronomici del Salento. Infine, per gli eventi spazio alla decima edizione di AgrieTour in programma ad Arezzo insieme a Raul Barbieri di Arezzo Fiere. Oltre al focus sul mondo degli agriturismi è in programma anche un’originale sfida per il Campionato di Cucina Contadina.

L’ultima tappa di Girogustando 2011 è a Siena

Sarà l’ultima serata del programma 2011. E allo stesso tempo, l’ultimo tassello di un mosaico lungo 10 anni. Mercoledì 9 novembre Girogustando torna in Piazza del Campo, da dove era partito il 10 febbraio scorso. Dopo la Buca di San Pietro, stavolta sarà il Ristorante “la Speranza al canape” ad accogliere il gemellaggio gastronomico: il 163esimo, dal 2002 ad oggi. Co-protagonista, per l’occasione, il Ristorante “Voltalacarta” di Genova, locale affermato ed apprezzato sotto la lanterna per la spiccata creatività.  Da stagione a stagione, o meglio da settimana a settimana, la carta del locale ligure rinnova, infatti, le proprie proposte, seguendo la filosofia dei due soci, per la quale un cliente va conquistato giorno per giorno, continuando a stupirlo con sapori sempre diversi. Non sarà da meno Dimitri Simaku e la sua “Speranza”, grazie alla passione per quel tocco di immancabile originalità nelle sue creazioni e per le oltre 120 etichette custodite in quella cantina, che a oltre 30 metri di profondità custodisce un tavolo pronto per essere apparecchiato e un suggestivo scorcio tra i bottini senesi. Bauletto di piccione adagiato su crema di zolfini, il suo fondo e polvere di caffè”; “Cialda di castagne essicate nei tecci di Calizzano e Murialdo con spuma di ricotta montata al miele”: sono solo due delle ‘attrazioni’ in arrivo col menu degustazione di mercoled’ 9 novembre.  Alla “scenografia” concorrerà Cesare Baglioni, artista dell’Associazione Didee che per l’occasione trasformerà “La Speranza al Canape” in galleria d’arte. In serata anche l’ultima opportunità per il pubblico di contendersi i giro-quiz. Al fine, passerella finale con saluti, che concluderanno l’edizione decennale di Girogustando, chiudendo un’era. In attesa della prossima. Il menu degustazione sarà replicato anche giovedì 10 novembre. Per prenotazioni è possibile chiamare il 334-5945545. Il menù completo e il programma possono essere visualizzati qui.