Wine & food

dicembre 2011

Viewing posts from dicembre , 2011

La Vigilia con Wine Station con 3 cuochi d’eccezione e etichette insolite

Pranzo natalizio in famiglia o al ristorante? Menù della tradizione o inspirato da ricette diverse dal solito? La Vigilia di Natale in compagnia di Wine Station (in onda domani, sabato 24 dicembre, dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse) sarà in piena atmosfera natalizia e in compagnia di 3 cuochi d’eccezioneGiuseppe Calabrese, giornalista e amante dell’alta cucina, Maria Toti, cuoca fai da te che si inspira alla tradizione per proporre piatti innovativi, e Stefano Azzi, chef che serve piatti gourmet direttamente a domicilio, saranno i protagonisti della puntata natalizia che darà consigli utili a chi è in cerca di idee last minute su cosa mettere in tavola nei giorni delle Feste. Ovviamente non mancheranno grandi vini da stappare e bollicine con le quali brindare. Ai consigli utili per bere qualche etichetta diversa dal solito ci penserà l’ “enologo di fiducia” Roberto Bruchi, a cui Wine Station ha affidato il compito di proporre l’abbinamento ideale degli insoliti menù proposti dai tre ospiti. Converrà prendere appunti!

Intanto eccovi anche gli auguri della “nostra” Gloria Turi, curatrice della rubrica “Gusto&Salute”: “In questo periodo in cui piovono ricette tradizionali o innovative, da proporre e sperimentare negli imminenti e numerosi giorni di festa, niente ricette light e valori nutrizionali ma solo i migliori auguri a tutti i lettori della rubrica “Gusto e salute”. Riprenderemo i nostri contatti subito dopo la Befana per rimediare agli eccessi!”.

L’appuntamento in radio è per sabato 7 gennaio con la prima puntata del 2012. Buon Feste!

Un regalo in extremis? Ecco la RicettAgenda

Se siete i centometristi del regalo di Natale, vi lanciamo un consiglio in dirittura d’arrivo. Si tratta della RicettAgenda Girogustando 2012, edita da Confesercenti Siena. Si tratta di centoventi ricette, raccolte in 128 pagine di sapori e immagini di dieci anni Girogustando. Quella da sfogliare nel 2012 è un’edizione speciale  dell’album di ricordi e ricette, realizzata in occasione del decennale della manifestazione che abbina i cuochi di Siena e provincia con i colleghi provenienti dal resto d’Italia e non solo. Da alcuni giorni, l’elegante pubblicazione è disponibile presso numerose librerie di Siena e della provincia, mentre prossimamente sarà disponibile anche una versione “App” per tablet pc. Questo l’elenco delle librerie sin qui provviste della pubblicazione: La Zona, Volta la Carta, Becarelli, Cose Senza tempo (Siena); Discoshop (Poggibonsi); Riccucci (Monteroni d’Arbia); Lo Scarabocchio, Giugnoli, Crociani (Chianciano Terme); Dieci e lode (Abbadia San Salvatore). Ulteriori dettagli sulla RicettAgenda e sulla manifestazione in genere sono disponibili all’indirizzo www.girogustando.tv. Cercatela è un regalo carino e decisamente sfizioso.

Domani On Air la APP sulle cantine d’Italia e il vino bio

Volete scaricare sul vostro smartphone l’applicazione dedicata ad oltre 1200 cantine di tutta Italia? Nella puntata di Wine Station di sabato 17 dicembre, su Antenna Radio Esse (dalle 12,10 alle 13 e in streaming su www.antennaradioesse.it), sarà Elena Benedetti, curatrice del progetto The Wine Traveller guide/Italy, a spiegare come fare e come funziona la nuova APP pensata appositamente per gli enoturisti, italiani e non. L’approfondimento della settimana è invece dedicato al vino biologico e biodinamico, in coincidenza con la prima edizione di BioBacco, l’evento in programma proprio domani a Firenze alla Trattoria Da Burde. Sarà l’enologo ed agronomo Filippo Ferrari ad illustrare cosa davvero significa produrre e quindi bere un vino bio. Con Michele Vitale, patron del Ristorante Da Michele, parleremo della “spesa del cuoco” in questo periodo prossimo alle festività in cui è necessario esaltare la qualità senza incidere troppo sul portafogli del consumatore. Sullo stesso filone anche i consigli di Federico Pieri della Cantina del Brunello di Siena che parlerà delle etichette più gettonate per i regali di Natale.

Vino biologico? Per capirne di più a Firenze c’è BioBacco

Volete capirne di più del vino biologico? La prima edizione di BioBacco, in programma sabato 17 dicembre al Ristorante Da Burde di Firenze fa al caso vostro. L’evento, che nasce dalla collaborazione tra il giornalista enogastronomico Leonardo Romanelli e Studio Umami, società specializzata nell’organizzazione di eventi e nella comunicazione nel food and beverage, intende promuovere la conoscenza del vino bio e fare chiarezza su di un argomento attuale e di ampio interesse. Protagonisti saranno produttori, giornalisti ed esperti di settore qualificati per chiarire il concetto di “vino bio” e quindi informare al meglio il consumatore riguardo un tema sempre più dibattuto e spesso poco chiaro a causa anche dell’assenza di regolamentazioni ed accordi comunitari. BioBacco avrà inizio la mattina di sabato 17 dicembre (ore 11) con una tavola rotonda “Vino Bio: verso una (migliore) comunicazione per i consumatori” dove saranno chiamati a intervenire i maggiori rappresentanti delle associazioni biologiche, biodinamiche e naturali italiane, oltre che produttori, agronomi ed enologi esperti di coltura biologica e giornalisti di settore enogastronomico. Modererà il giornalista ed esperto di enogastronomia e comunicazione vinicola Alessandro Maurilli. Alle ore 16 avrà inizio la degustazione di vini bio con banchi di assaggio: saranno circa 25 le cantine selezionate dalla provincia di Firenze, ma non solo, che presenteranno le loro etichette più rappresentative. Sarà possibile acquistare vari prodotti bio dal vino, alla pasta, al pane. La degustazione terminerà alle 19.30. Alle ore 2o.30 tutti a tavola per una full immersion nell’enogastronomia bio, dalla cucina al bicchiere: durante la cena, infatti, si susseguiranno piatti a base di prodotti biologici abbinati ai vini presenti alla degustazione. Per info e ulteriori dettagli cliccate qui.

Da sabato arriva la Bottega a km 0 di Stigliano

Sabato 17 dicembre si inaugura “La Bottega di Stigliano”, lo spazio multifunzionale dedicato ai prodotti a “Km 0”, dove poter acquistare, degustare e saperne di più sulla filiera corta locale. Lo spazio, aperto al pubblico dalle ore 16, è stato allestito nella frazione del Comune di Sovicille, grazie alle risorse della Provincia di Siena e dell’Unione dei Comuni della Val di Merse che, nella prima fase, ne cureranno la gestione in collaborazione con la Cooperativa di Consumo di Stigliano, l’Associazione Erbandando e l’Associazione Produttori della Val di Merse. “La Bottega di Stigliano”, si presenta come uno spazio innovativo dedicato all’alimentazione e all’agricoltura di qualità, dove fare la spesa acquistando direttamente dal produttore, assaporare piatti a “Km 0”, sperimentare piatti e ricette, preparati con i prodotti messi in vendita e partecipare a iniziative culturali per approfondire il legame tra terra e cibo, grazie alla presenza di esperti di salute, alimentazione e alla biodiversità. L’obiettivo primario della Bottega è sostenere il consumo e la produzione di cibi locali come elemento centrale della qualità della vita e dello sviluppo del territorio. Si tratta di un progetto, pensato come laboratorio di idee per lo sviluppo di circuiti positivi di relazioni intorno ai temi dedicati alla salute e all’agricoltura di qualità. La Bottega sarà aperta dal giovedì al sabato dalle ore 16 alle ore 20. La cucina è aperta il giovedì dalle ore 18.30 per l’apericena; il venerdì dalle ore 17 è possibile partecipare a degustazioni con i produttori locali, mentre il sabato dalle ore 19.30 sono in programma le cene a tema. Ogni domenica dalle ore 12 la Bottega di Stigliano organizza dalle ore 12 il pranzo a km 0.

Con Foodfrequency i suoni del cibo arrivano in radio

I suoni del cibo sono i singolari protagonisti della puntata di Wine Station On Air domani, sabato 10 dicembre, su Antenna Radio Esse (dalle 12,10 alle 13). In compagnia di due degli ideatori del progetto foodfrequency di Firenze, ovvero la chef Giulia Massimiliani e il dj e producer Micheal Byrne, Wine Station parlerà del progetto che permette di mangiare sentendo in cuffia i “rumori” raccolti durante la preparazione del cibo ma non solo. Per il vino da mettere nel calice il fine settimana spazio al Chianti Colli Senesi Docg in compagnia di Giovanni Borella, vice Presidente del Consorzio e titolare dell’azienda Il Casale – Collalto che produce anche vini da agricoltura bio nel comune. Andrea Battino dell’Associazione produttori della Valdimerse presenterà invece la nuova Bottega a km 0 che sabato 17 dicembre aprirà a Stigliano, nel comune di Sovicille, grazie ad un progetto sinergico che coinvolge la Provincia di Siena, l’Unione dei Comuni della Valdimerse e altre realtà del territorio. Infine la tappa al ristorante andrà a trovare Walter Redaelli, chef e patron dell’omonimo ristorante di Bettolle dove si possono mangiare piatti di pesce e di carne all’interno di un suggestivo relais.

Domani On Air come farsi prendere dalla gola da Salvatore De Riso

E’ il pasticciere amalfitano Salvatore De Riso il protagonista della puntata di Wine Station On Air domani, sabato 3 dicembre, su Antenna Radio Esse (dalle 12,10 alle 13, per ascoltarci clicca qui). Saranno, infatti, le golose creazioni del pasticciere, spesso protagonista in tv con La Prova del Cuoco, ad arricchire il menù della dodicesima puntata stagionale di Wine Station. Per il vino inizia il viaggio nel mondo del Chianti Colli Senesi Docg: la prima tappa sarà in compagnia del Presidente del Consorzio, Cino Cinughi de’ Pazzi che traccerà un bilancio definitivo della vendemmia 2011 e illustrerà gli obiettivi della denominazione senese. In compagnia di Enrico Viglierco, Direttore Generale di Cantine Banfi, cominceremo invece a scrutare il 2012 del vino italiano, in vista di Vinitaly e delle strategie di sviluppo dell’export in mercati fondamentali come quello cinese. Infine il collegamento con Piazza del Campo a Siena dove nel fine settimana si tiene la nuova edizione del Mercato nel Campo con oltre 150 banchi che propongono le migliori bontà agroalimentare senesi, toscane ed italiane. Bernardo Russo di Sant’Arpino, in provincia di Caserta, presenterà le sue mozzarelle di Bufala Dop.