Wine & food

febbraio 2015

Viewing posts from febbraio , 2015

Wine Station in diretta dal Consorzio Agrario di Siena

Consorzio-Agrario-SienaSarà la filiera senese del formaggio e del pecorino il tema al centro della puntata di Wine Station di sabato 28 febbraio, trasmessa in diretta dal punto vendita del Consorzio Agrario di Siena in via Pianigiani (dalle 12,10 alle 13). Ospiti della trasmissione di Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci saranno Alessandro Pannacci e Roberto Neri del Servizio Agroalimentare del Consorzio Agrario di Siena; Stefano Coveri, allevatore di pecore a Torrita di Siena e produttore e, infine, Patrizia Malomo, vice Presidente dell’Associazione Italiana Food Blogger e curatrice del blog andantecongusto.itLa filiera del formaggio, le caratteristiche produttive dei prodotti di riferimento del territorio, le peculiarietà del pecorino senese, l’andamento del mercato e, ovviamente, suggerimenti golosi per qualche ricetta diversa dal solito. Saranno questi gli argomenti di Wine Station che non mancherà di suggerire anche gli abbinamenti vinicoli più stuzzicanti, durante la puntata live dal Consorzio Agrario che potrà essere seguita in fm sulle frequenze di Antenna Radio Esse di Siena (93.5 – 93.2 – 99.10) e in streaming qui.

Chianti Classico e Brunello di Montalcino si degustano alla radio

2011chianticla09Il Chianti Classico e il Brunello di Montalcino “annaffiano” la puntata di Wine Station di sabato 21 febbraio dedicata alla settimana delle Anteprime dei vini toscani. Su Antenna Radio Esse di Siena (in onda dalle 12,10 alle 13), approfondiremo le caratteristiche dei grandi vini rossi protagonisti di una settimana di assaggi, degustazioni ed eventi capaci di richiamare l’attenzione di addetti ai lavori, esperti e appassionati da tutto il mondo. Dalla Chianti Classico Collection della Stazione Leopolda, racconteremo il Gallo Nero firmato dall’azienda Dievole di Castelnuovo Berardenga. Sarà il giovane enologo Giovanni Alberio a descriverci le caratteristiche dell’annata 2014 svelata in anteprima, la Riserva 2010 e l’annata 2012 frutto di una rinnovata filosofia di un’azienda storica. Tra un assaggio e l’altro, sentiremo i pareri raccolti da Marina Ciancaglini, esperta degustatrice di vino, per appuntare etichette da non perdere tra i tanti assaggi effettuati nella settimana che, oltre al Chianti Classico, ha visto protagonista anche la Vernaccia di San Gimignano, il Nobile di Montepulciano e le altre pregiate denominazioni toscane. Andremo poi a Montalcino per la nuova edizione di Benvenuto Brunello: sarà il benvenuto-brunello-640x353Presidente del Consorzio Fabrizio Bindocci a descrivere l’evento dedicato alla presentazione dell’annata 2010 (che si fregia delle 5 stelle di valutazione e ritenuta dagli esperti una delle migliori di sempre) e alla proclamazione del rating all’ultima vendemmia, la 2014, che in seguito alle bizze del meteo si attesterà sulle 3 stelle. Per la tavola, infine, sceglieremo un pasto goloso ma senza glutine, in linea con le sempre più diffuse esigenze dei celiaci. Sarà la “nostra” dietista di fiducia Gloria Turi a offrirci lo spunto per una pappa al pomodoro diversa dal solito e che, al posto del pane, prevede l’impiego del miglio (qui la ricetta completa). Seguiteci su Antenna Radio Esse.

Naturalmente senza glutine: pappa al pomodoro con miglio

Ricette con gusto ma senza glutine. Gloria Turi ci suggerisce un gustoso piatto della tradizione toscana in cui il pane viene sostituito con l’impiego del miglio, cereale ricco di ferro e di altre preziosi  minerali.

“Dai primi anni ’90 la mia esperienza professionale mi vede impegnata ad occuparmi di celiachia, intolleranza permanente al glutine, la cui esclusione dalla dieta rappresenta l’unica terapia al momento conosciuta. Nel tempo, l’aspirazione a ridurre al minimo le differenze a tavola fra i celiaci e non, ha fatto si che io guardassi moltissime ricette con occhi diversi, sperimentando preparazioni tradizionali con cereali alternativi. Una fra tante è la pappa al pomodoro, che vi propongo in una versione assolutamente gluten-free, in cui il pane viene sostituito da un antico cereale naturalmente senza glutine: il miglio“.

pappaIngredienti per quattro persone: 300 gr. di miglio; uno spicchio d’aglio; quattro cucchiai di olio extra vergine d’oliva; 600 gr. di passata di pomodoro; basilico; sale.

Procedimento: fate lessare il miglio in acqua salata scolandolo due o tre minuti prima del tempo di cottura indicato sulla confezione. Tenetelo da parte in una ciotola. In una casseruola mettete il pomodoro, lo spicchio d’aglio, 200 cc di acqua e il sale. Fate cuocere per 20 minuti circa, stando bene attenti a che la salsa mantenga una consistenza fluida. Quando sarà pronta, versate la salsa bollente nella ciotola che contiene miglio, aggiungete l’olio extravergine d’oliva, mescolate bene e lasciate riposare in modo che il miglio assorba il pomodoro conferendogli la tipica consistenza della “pappa”. Aggiungere del basilico o del pepe macinato fresco, a seconda del gusto e della stagione.

Note nutrizionali: una porzione ha circa 370 calorie e apporta un giusto contenuto di amido. Il miglio inoltre contenendo ferro, magnesio, fosforo, silicio, vitamina E e alcune vitamine del gruppo B, può essere consumato con gusto e beneficio per la salute, anche da chi non è celiaco.

La Vernaccia di San Gimignano in Anteprima su Wine Station

vernacciaIl Buy Wine di Firenze e l’Anteprima della Vernaccia di San Gimignano saranno al centro della puntata di Wine Station di sabato 14 febbraio, in onda dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena. Con il vice Presidente del Consorzio ed enologo, Ivaldo Volpini, analizzeremo le caratteristiche dei vini proposti in assaggio domenica 15 e lunedì 16 febbraio, ovvero la Riserva 2013 e la nuova annata 2014 della Vernaccia. A San Gimignano arriveranno, giornalisti, appassionati ed opinion leader da tutto il mondo per approfondire le caratteristiche di un vino protagonista di un rilancio qualitativo molto importante. L’intensa settimana del vino toscano prenderà il via già nel week-end a Firenze con la nuova edizione di Buy Wine alla Fortezza da Basso. Protagoniste realtà come l’Orcia Doc, il Morellino di Scansano, il Bolgheri e altri ancora con assaggi e degustazioni. Con Silvia Burzagli di Toscana Promozione parleremo del programma che vedrà di scena quasi 300 produttori toscani a confronto con i delegati in arrivo dai mercati di riferimento del vino e anche da nuove frontiere, come l’Australia e la Corea del Sud. Per i curiosi e gli appassionati vi porteremo alla scoperta del nuovo blog Enoagricola.org curato dal giornalista Fabio Ciarla con notizie dal mondo del vino, da leggere e da…ascoltare. Per il gusto parleremo delle virtù del lievito madre con il maestro panificatore Antonio Martino che ci spiegherà le nobili qualità del lievito, anche per arginare le sempre diffuse problematiche di celiachia. Per seguirci in streaming o in fm cliccate qui.

Nuovi orizzonti dell'export: il Chianti va a Cuba

chianti cubaIl Brunello di Montalcino negli Stati Uniti e il Chianti a Cuba. Sono sempre più ampi gli orizzonti del vino italiano per dare nuove opportunità all’export. Saranno questi i temi di approfondimento della puntata di Wine Station di sabato 7 febbraio dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena. Con il vice Presidente del Consorzio di Montalcino, Bernardo Losappio, analizzeremo la recente missione statunitense, mercato chiave in cui il Brunello continua a riscuotere grande successo. L’annata 2010, che è piaciuta molto agli esperti americani e valutata con le cinque stelle, si appresta protagonista della nuova edizione di Benvenuto Brunello, in programma a Montalcino il 21 e 22 febbraio prossimi. Il Chianti, a sua volta di scena con l’Anteprima sabato 14 febbraio alle Manifatture Tabacchi di Firenze, guarda invece a Cuba come nuova frontiera del suo export. Il Presidente del Consorzio, Giovanni Busi, descriverà la prossima missione al via il 22 febbraio all’Havana, dove saranno proposti inediti abbinamenti tra Chianti e pregiati sigari cubani. L’altra protagonista delle Anteprime del vino toscano sarà la Vernaccia di San Gimignano che si prepara alla due giorni di assaggi, in programma domenica 15 e lunedì 16 febbraio. Con Letizia Cesani, Presidente del Consorzio, presenteremo il programma degli appuntamenti e la strategia consortile per continuare il percorso di valorizzazione della storica Docg. Per la tavola, infine, vi porteremo da Davide Canella nel suo omonimo ristorante in località Armaiolo, nel comune di Rapolano Terme, per assaggiare le sue nuove e storiche proposte culinarie – tra cui il goloso caldo freddo toscano – e gli sfiziosi abbinamenti con etichette del territorio.