Wine & food

agosto 2015

Viewing posts from agosto , 2015

Vino Orcia Doc e cacio di Pienza, un binomio di gusto

Orcia Doc e pecornino a Pienza 2015 (2)Segnatevi una data golosa: venerdì 4 settembre. Location d’eccezione, il cuore di Pienza. Qui gli amanti del pecorino e dei vini potranno vivere un pomeriggio di degustazione (dalle 15 alle 18.30) con protagonisti i vini Orcia Doc e in compagnia del “cacio” all’interno dello splendido Chiostro di San Francesco. La degustazione si svolge nell’ambito della Fiera del Cacio evento che, ogni anno, accende i riflettori sul formaggio di cui Pienza è uno storico mercato, con un ricco programma di concorsi, concerti, convegni. Novità assoluta di quest’anno sarà proprio il gioco della perfetta armonia con i vini Orcia. Grazie ad una scheda fornita all’ingresso, i partecipanti alla degustazione potranno proporre il giusto abbinamento fra vino e pecorino, ma solo i migliori abbinamenti, valutati dagli assaggiatori Onaf (ossia i membri dell’organizzazione nazionale assaggiatori di formaggio) riceveranno una simpatica sorpresa offerta dal Consorzio vino Orcia. La cantine presenti saranno: Bagnaia, Capitoni Marco, Cretaiole, Donatella Cinelli Colombini, La Canonica, Olivi-Le Buche, Podere Albiano, Poggio Grande, Poggio al Vento, SassodiSole, Trequanda e Vegliena. Inoltre fino al 6 settembre, i ristoratori di Pienza proporranno “Il Piatto della perfetta armonia”, ossia quattro tipi di pecorino con un calice di vino Orcia doc. Per ulteriori dettagli sulla giornata vai qui.
 

I vini di Capannelle vanno "A cena con Babette"

cinema-bassaA cena con Babette”, il libro scritto da Lorenzo Bianciardi e Giovanni Pellicci, edito da Morellini Editore con le preziose illustrazioni di Sara Rambaldi, diventa un’esperienza multisensoriale in grado di coinvolgere tutti i sensi in una serata gourmet in programma sabato 29 agosto dalle ore 19 nello splendido scenario dell’azienda Capannelle di Gaiole in Chianti. Gli originali abbinamenti che indugiano tra pellicole di gusto e golosi piatti della cucina italiana e toscana, diventano protagonisti di una vera e propria cena che sarà arricchita dall’abbinamento con le prestigiose etichette firmate da Capannelle. Dopo la visita della suggestiva cantina di Gaiole in Chianti, sarà possibile vivere una serata golosa, stuzzicata dalle letture tratte dalle pagine del libro, farcita da alcune clip video dei film selezionati dagli autori e quindi proiettata sulla tavola, attraverso una ricca selezione dei piatti che compongono l’indice-menu del lavoro realizzato dal duo Bianciardi-Pellicci. Così i commensali potranno davvero andare “A cena con Babette” assaggiando un antipasto a base di carabaccia, parmigiana di melanzane, ribollita, polpette e panino gourmet. A seguire ecco gli spaghetti alla chitarra con pomodori pachino e ricotta salata catanese e tagliatelle al cacao con ragu’ bianco di scamerita. Come secondo piatto l’anatra al forno ai fiori di finocchio con rocchini di sedano. Infine dessert con il classico tiramisù e la crema chantilly su panbriacone freddo alle amarene. “L’obiettivo della serata – spiegano i due autori – è quello di viaggiare attraverso la fantasia del gusto, passando dalle pagine del nostro libro ai sapori dei piatti che suggeriamo. Il tutto condito dalle immagini di quei film che rappresentano la preziosa fonte di ispirazione del nostro progetto. Lo splendido scenario di Capannelle farà il resto, sublimando tutti i nostri sensi in una serata che vuole unire vari approcci culturali al concetto di gusto”. La serata è organizzata da Capannelle in collaborazione con l’Emporio Enogastronomico La Sapientia e prevede un costo di 40 euro, comprensivo della visita guidata della cantina, l’aperitivo e la cena. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi ai numeri 0577-74511 e 0577-745120.

A tavola con il Nobile, vince Talosa e la passione delle contrade

taglioliniTagliatini giallorossi con verdure e rinforzo. Con questo piatto, sapientemente preparato dalle esperte mani della cuoca Marisa, la Contrada di Talosa di Montepulciano ha vinto, per il terzo anno di fila, il concorso enogastronomico “A tavola con il Nobile“, promosso dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano in collaborazione con il Magistrato delle Contrade del Bravìo delle Botti, in programma proprio domenica 30 agosto nella città poliziana. Sabato 22 e domenica 23 agosto si è svolta un’affascinante sfida ai fornelli, che ha visto competere otto contrade sul tema dell’orto e quindi di tutti quei prodotti, preferibilmente legati al territorio, che da qui prendono vita. Carote, zucchine, cipolle, fagiolini, fagioli, ceci, peperoni, cipollotti, patate e altri pregiati frutti, in linea con i temi dell’Expo 2015. Una gara di alto livello e tutt’altro che facile (l’abbinamento con il Nobile non era scontato), in cui gli otto rioni poliziani sono riusciti tutti a mostrare la loro passione, determinazione e capacità nell’elaborare piatti non scontati, capaci di spaziare dalla grande tradizione toscana all’innovazione, con punte di fantasia e ricerca che hanno messo in gustosa difficoltà la giuria composta da 17 giornalisti italiani egiuria statunitensi, divisi in 4 commissioni con la presidenza dell’ideatore Bruno Gambacorta del Tg2 Eat Parade la cliccatissima food blogger Sonia Peronaci nei panni di madrina d’eccezione. Alla fine la genuinità, la semplicità e la schiettezza del piatto pensato da Talosa (per cui il “rinforzo” di pecorino è risultato decisivo, specie nel legarsi al Nobile) ha avuto la meglio sugli gnocchi di pane integrale e farro su fonduta di pomodoro e pecorino di fossa (contrada Voltaia) e sul raviolo del contadino dal quadrato (ovvero l’orto, preparato da Gracciano), rispettivamente secondi e terzi classificati. Ma sono assolutamente degni di menzione (e assaggio, se capitate a Montepulciano in questi giorni, visti i tanti appuntamenti in programma) anche le altre ricette elaborate dai volontari delle contrade, che non sono cuochi professionisti ma grandi appassionati di sapori autentici, “armati” da un sano spirito competitivo che si protrae da 13 anni. Ecco quindi anche la zuppa briaca con cipolle e fave (Collazzi); il cestino campagnolo di gnocchi con peperoni dolci, carote e zucchine (San Donato); gli imbottiti dell’orto ai colori di Caterina con erbe spontanee (Cagnano); i ravioli di ceci aromatici e pecorino peposo con ragù di panzanella croccante (Poggiolo) e la minestra di pane (Le Coste). Tutti i piatti sono stati proposti in abbinamento a varie interpretazioni delle aziende che producono Vino Nobile di Montepulciano, nelle annate 2009, 2010, 2011 e 2012, con alcune etichette capaci di stupire per eleganza, equilibrio e territorialità. Un sapiente e affascinante contest quindi che, in fase di giudizio, ha visto i giurati soffermarsi sulla tipicità del piatto, il gusto, la presentazione dello stesso e l’abbinamento con il Nobile. Insomma un week end di golosi assaggi a cui anche Wine Station ha avuto l’onore e il piacere di partecipare.

A Montepulciano cantine in piazza e a tavola con il Nobile

calici-di-stelle-piazza-grandeUn fine settimana intenso e gustoso inizia venerdì 21 agosto a Montepulciano con gli eventi promossi dal Consorzio del Vino Nobile in collaborazione con il Magistrato delle Contrade, in vista del Bravìo in programma domenica 30 agosto. Venerdì 21 agosto in Piazza Grande si parte con Cantine in Piazza con i produttori di Vino Nobile che faranno degustare agli appassionati ed ai turisti le migliori produzioni vitivinicole del territorio. Durante la serata sarà possibile degustare il Nobile Docg, il Rosso di Montepulciano Doc e gli altri vini di qualità del territorio, in abbinamento a prodotti tipici. A guidare la degustazione e ad illustrare le caratteristiche delle diverse etichette e delle altre specialità locali, saranno gli stessi produttori. Il tutto sarà accompagnato dalla musica dal vivo di Daria e Margaretha. Il pubblico potrà interagire con  #nobileclick, il concorso che premierà con Vino Nobile lo scatto più “votato” sulla pagina facebook del Consorzio del Vino Nobile. Da sabato 22 agosto scatta inoltre A tavola con il Nobile con le otto contrade di Montepulciano già in competizione con la tredicesima edizione del concorso enogastronomico ideata dal Consorzio del Vino Nobile con il giornalista del Tg2, Bruno Gambacorta che quest’anno avrà come madrina d’eccezione la blogger Sonia Peronaci, accompagnata da altri personaggi noti, come Augusto Tocci, direttamente dalla Prova del Cuoco. L’obiettivo che dovranno centrare le contrade sarà quello di sposare al meglio il Vino Nobile con il piatto proposto. Il tema su cui le massaie si dovranno confrontare fa riferimento a quello promosso da Expo 2015: L’orto, dal campo alla tavola. Le contrade dovranno proporre prime o seconde portate a base di verdure e vegetali dell’orto, rispettando la tradizione gastronomica locale. A giudicare il lavoro delle contrade in cucina saranno quattro commissioni in cui sono suddivisi i molti giornalisti provenienti da tutto il mondo e facenti parte della giuria tecnica. Domenica 23 agosto la giuria concluderà il giro di assaggi con le votazioni finali e alle 16, presso il Teatro Poliziano, sarà svelato il vincitore in occasione anche della presentazione del panno del Bravìo. La scorsa edizione era stata vinta per la seconda volta consecutiva dalla contrada di Talosa.

Notte di calici, sapori e musica a Castiglione d'Orcia

castiglione04gCalici di stelle arriva anche a Castiglione d’Orcia, lunedì 10 agosto per una serata ricca di emozioni ed un programma molto ricco, organizzato dal Comune di Castiglione d’Orcia in collaborazione con il Consorzio e la Strada del Vino Orcia. Nella notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti, il suggestivo borgo medievale della Valdorcia proporrà le sue eccellenze enogastronomiche, dai vini, alle farine, dalle carni pregiate fino alle chiocciole di Campiglia. Dalle ore 17 nel centro storico sarà possibile imparare a tirare i pici, grazie ai preziosi insegnamenti delle massaie del borgo che si esibiranno dal vivo nella preparazione delle ricette tipiche. Non solo: in programma i cooking show con i ristoratori del paese che sveleranno i segreti dei propri piatti. E poi, tra un assaggio e l’altro iniziative pensate per i più piccoli con laboratori ad hoc; la musica de i Leggera Electric Folk Band (che presenteranno il nuovo disco, che vanta la collaborazione di Simone Cristicchi) e i tradizionali maggiaioli nelle vie del centro. Il tutto scrutando il cielo in cerca di una stella cadente a cui affidare il proprio sogno da realizzare. Il programma completo qui.