Wine & food

chianina

Viewing posts tagged chianina

In giro per Cantine Aperte con Wine Station

Con Cantine Aperte l’ultimo fine settimana di maggio è ricco di spunti e la 33^ puntata di Wine Station (l’ultima della nona stagione radiofonica) sarà una guida utile per non perdere neanche un evento goloso. Sabato 28 maggio (dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse) ospiti ai microfoni di Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci saranno Violante Gardini del Movimento Turismo del Vino della Toscana e Marco Giannoni presidente del Consorzio Vini di Cortona. Con loro l’approfondimento sarà dedicato al fenomeno dell’enoturismo, a partire dalla nuova edizione di Cantine Aperte, in programma nel week end con tanti spunti e abbinamenti insoliti, nonché alle visite promosse dalle cantine della provincia di Arezzo, dove sarà possibile andare alla scoperta delle uve Syrah. Con Giovanni Corti dell’Associazione Amici della Chianina parleremo, invece, della pregiata razza della Valdichiana, protagonista di due fine settimana consecutivi con la dodicesima edizione de La Valle del Gigante Bianco, ricco di appuntamenti che vedranno grandi chef protagonisti di assaggi che andranno oltre la classica bistecca. Infine, puntando diritti verso il ponte di inizio giugno, vi porteremo a Castelnuovo Berardenga dove sta per tornare Castelnovino, appuntamento dedicato al Chianti Classico con 21 aziende della Berardenga di scena negli affascinanti spazi di Villa Chigi. Per ascoltare Wine Station in streaming clicca qui mentre se volete riascoltare gli ultimi podcast della trasmissione andate qui.

A Pasqua con Antonio Guida, Cannonau di Sardegna e un insolito Pinot Grigio

Antonio Guida_Il PellicanoSono il Cannonau di Sardegna di Pala, il Pinot Grigio biodinamico di Macea e lo chef stellato Antonio Guida i protagonisti della puntata di Wine Station di Pasqua, in onda domani (sabato 19 aprile) dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena (streaming e podcast online qui). Partiremo da Serdiana, in provincia di Cagliari, dove si trova Pala, cantina emergente dell’anno, per riempire i calici di Vermentino e Cannonau di Sardegna ma anche di Monica I Fiori, vino frutto di uve che devono il loro nome ai monaci che le impiantavano anticamente intorno ai monasteri. Fabio Angius ci racconterà la filosofia di un’azienda a gestione familiare che valorizza vitigni emblema della Sardegna ma anche uvaggi autoctoni meno noti e adatti ad abbinamenti con piatti di terra e di mare. Tornando sul continente andremo in lucchesia, dove sia sta affermando il distretto biodinamico con 12 produttori su 23 che puntano sulle produzioni alternative. Tra questi c’è Cipriano Barsanti che con la sua Macea aderisce alla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti (Fivi) e produce un Pinot Grigio dalle insolite sfumature color ramato. A tavola vi porteremo al mare per scoprire la cucina di Antonio Guida de Il Pellicano di Porto Ercole, locale dove lo chef di origini salentine trova quotidiana ispirazione per reinterpretare la tradizione, compresa quella di Pasqua, con piatti innovativi che gli valgono le due stelle Michelin. Infine per gli itinerari in zona, a base di carne chianina e Cinta senese, con Roberto Ferrotti entreremo nella cucina de Il Granaio che si trova nel centro storico di Rapolano Terme. Oltre alle paste fatte a mano con ragout di carni locali qui vale la pena assaggiare anche la tipica focaccia di Rapolano. Buona Pasqua!

A tavola con i grandi vini toscani e Heinz Beck

Heinz_BeckLo chef dell’anno Heinz Beck e i grandi vini toscani in Anteprima sono i protagonisti della puntata di Wine Station di sabato 15 febbraio (in fm sulle frequenze di Antenna Radio Esse di Siena dalle 12,10 alle 13 in streaming qui). Nel giorno in cui si apre la settimana di eventi dedicati alle Docg e Doc toscane partiremo da Montepulciano per il nostro viaggio di approfondimento, calici alla mano. Con il Presidente del Consorzio del Vino Nobile, Andrea Natalini, presenteremo il week-end ideato nella città poliziana per coinvolgere cittadini e turisti con eventi per appassionati e curiosi di vino e degustazioni di Rosso di Montepulciano nell’Enoteca del Consorzio. A San Gimignano saranno domenica 16 e lunedì 17 febbraio i giorni dedicati all’Anteprima con gli assaggi delle new entry: la versione base 2013 e la Riserva 2012. In compagnia della Presidente Letizia Cesani descriveremo le caratteristiche della Vernaccia, protagonista di un vero e proprio nuovo Rinascimento. Novità anche dal mondo del Chianti Classico con l’arrivo della Gran Selezione, nuova tipologia pensata dal Consorzio del Gallo Nero per un vino ancora più legato al suo territorio storico. Con Giovanni Mazzoni del Castello di Meleto “assaggeremo” in esclusiva l’ultimo nato che sarà sul mercato a partire dalla prossima primavera. Infine ci siederemo alla tavola di Heinz Beck il cuoco teutonico che si è affermato in Italia con tante stelle e grandi riconoscimenti di pubblico e critica. Dall’ossobuco alla cinta senese, passando per passioni ed emozioni da trasmettere al commensale, lo chef spiegherà ai nostri radioascoltatori la sua filosofia di lavoro in cucina che lo vede protagonista, tra gli altri, a La Pergola di Roma ma anche al Castello di Fighine, in provincia di Siena.

Hamburger di Chianina, Chianti Colli Senesi low cost e Vernaccia bio

chianinaTutti i segreti della carne Chianina – dai giusti tempi di frollatura ai tagli più gustosi del quarto anteriore – saranno protagonisti della puntata di domani (sabato 1° febbraio), dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena. A parlarcene sarà Enrico Lagorio dell’azienda agricola La Fratta di Sinalunga che dal 1934 alleva la pregiata razza e oggi segue l’intera filiera, dall’allevamento alla tavola, vista la possibilità di mangiare in azienda nel ristorante La Toraia e, a breve, anche in giro per la Toscana con il progetto Il Torello, un originale furgoncino che propone in assaggio i prodotti della tenuta. Per il vino approfondiremo il nostro viaggio nella Vernaccia di San Gimignano con la terza tappa dedicata al lato biologico. Con Francesco Galgani, titolare con la moglie Flavia dell’azienda Cappella di Sant’Andrea e presidente del neonato Biostretto, parleremo di cosa significa produrre, e quindi bere, un vino da uve biologiche. Un’altra etichetta da scegliere per l’ottimo rapporto qualità/prezzo è il Chianti Colli Senesi dell’azienda Fontaleoni, premiata negli Usa come uno dei migliori vini intorno ai 10 dollari. Matteo Troiani descrive il suo vino di pronta beva, non troppo tannico e che ben si presta agli abbinamenti con la cucina toscana. Per gli eventi, infine, presenteremo la prima edizione di “Cinema, Arte e Vino” in programma al Teatro del Popolo di Colle di Val d’Elsa nella giornata di sabato 1° febbraio. Pietro Fratiglioni presenterà la formula dell’iniziativa che coinvolge 20 aziende del territorio con proiezioni cinematografiche e originali degustazioni come “Alla ricerca del Sangiovese” e “Vernaccia contro tutti”.

Lo chef Paolo Barrale e Marilisa Allegrini su Wine Station

paolo_barraleTorna Wine Station e lo fa andando alla scoperta della filosofia culinaria di uno degli chef del momento, Paolo Barrale. Il cuoco campano sarà infatti tra i protagonisti della puntata in onda sabato 16 marzo su Antenna Radio Esse dalle 12,10 alle 13 (replica dalle 20 alle 21, streaming e podcast qui). L’approfondimento della settimana è dedicato alla Cantina San Polo di Montalcino. Marilisa Allegrini della storica griffe di Amarone della Valpolicella, spiegherà la particolare architettura della cantina dove si produce Brunello e che ha ottenuto la certificazione Casa Clima Wine, come prima azienda in Toscana e seconda in Italia. Tra gli eventi del week-end scatta l’ora della grande festa dell’Enoclub di Siena e Wine Surf organizzata a Villa Castiglione, a Firenze Impruneta. Oltre 300 aziende vitivinicole saranno protagoniste con assaggi e degustazioni libere: con Davide Bonucci parleremo della prima edizione della manifestazione rivolta ad appassionati ed esperti di vino. Infine, a tavola al Ristorante L’Angolo di Montepulciano, dove il titolare Paolo Contemori ha lanciato una nuova formula che prevede la cottura di vari tagli di pregiati carni direttamente sulla pietra ollare, per rendere la tavola più conviviale e salutistica.

Andy Luotto e Dario Cecchini su Wine Station

Il cuoco Andy Luotto e il re della bistecca Dario Cecchini saranno i protagonisti della puntata di Wine Station, in onda domani (sabato 12 maggio) sulle frequenze di Antenna Radio Esse dalle 12,10 alle 13.  In compagnia di Andy Luotto, alias Nanni Laghi nei panni dello chef del noto telefilm in onda su Rai Uno “Nero Wolfe” con Francesco Pannofino, parlerà del fenomeno che vede i cuochi sempre più presenti all’interno del piccolo schermo. Con il popolare Dario Cecchini andremo invece a Londra, dove il macellaio di Panzano continua la promozione dei suoi “menù della Vacca Intera con i quali è possibile recuperare e assaggiare anche le parti bovine meno nobili con piatti di “ciccia” decisamente prelibati. Tra gli eventi in programma nel territorio senese, Andrea Innocenti di Pangea presenterà la nona edizione dei Sapori del Monte Cetona e della Valdichiana con i ristoranti del territorio che propongono menù vegetariani utilizzando prodotti a km 0. La puntata si èuò ascoltare anche in streaming, cliccando qui.

On Air con il “re” della Chianina

Il nuovissimo Wine Bus che parte da Montalcino e il “re” della bistecca Simone Fracassi sono tra i protagonisti della puntata di Wine Station, di sabato 11 giugno, su Antenna Radio Esse dalle 12,10 alle 13. Nadia Bindi, dell’agenzia di viaggi Artemisia, presenterà il nuovo servizio che partirà martedì 14 giugno da Montalcino, conducendo turisti, e non solo, in visita all’interno delle più suggestive cantine del Brunello, dove poter fare degustazioni guidate senza poi avere l’assillo dell’etilometro. Per gli eventi spazio ad altri due grandi “rossi” toscani. Il Gallo Nero nel fine settimana conclude gli appuntamenti di Chianti Classico E’: sarà il Direttore Giuseppe Liberatore ad illustrare gli eventi curiosi e i seminari di approfondimento in programma tra sabato e domenica Castellina, Greve e Gaiole in Chianti. Da Montepulciano, invece, ecco i Mercoledì del Nobile che arricchiscono l’offerta estiva della città poliziana con momenti di degustazione in compagnia  dei produttori. Miriam Caporali del Consorzio del Vino Nobile parlerà della formula che vedrà protagoniste ogni sera due diverse aziende del territorio. Infine lo spazio al gusto con Simone Fracassi che a Borgo Corsignano, nel cuore del Casentino, organizza la decima edizione di Capolavori a Tavola, in programma martedì 14 giugno. Oltre alla possibilità di gustare sapori autentici della zona, la serata sarà anche un importante momento di beneficenza con la possibilità di fare donazioni a favore dell’associazione “Noi con Voi”.

Il Loggiato nel cuore di Bagno Vignoni

Bagno Vignoni è un luogo magico, non lo scopriamo certo noi. Incantevole d’estate. Suggestivo, quasi mistico, anche nel cuore dell’inverno. La vasca termale al centro del paese è ancora più affascinante quando la notte è già calata e i vapori delle acque salgono su. A pochi passi da questo scorcio di Toscana che i turisti amano visitare in ogni momento dell’anno, si trova Il Loggiato, tipica locanda e wine bar ricavato all’interno di un palazzo che risale al 1300 e caratterizzato da archi in muratura e travi a vista. Il locale è caldo e accogliente e in due sale raccolte trovano posto circa 25 commensali. L’attenzione e la passione si vede da tanti piccoli particolari: i tavolini in legno e marmo come quelli delle case di una volta, la tavola apparecchiata in modo informale e tutt’altro che banale. Il menù è ricco e goloso: si parte con un’ampia scelta di crostoni farciti con ingredienti tipici della Toscana (cavolo nero e fagioli) oppure di più ampio respiro (gorgonzola e zucchine). Tra gli antipasti ci sono anche le acciughe sottopesto e, ovviamente, il clou della zona: i taglieri con i salumi tipici oppure con i pecorini. Un must da tutela dell’Unesco! Per gli amanti c’è anche la polenta condita in tanti modi o le classiche zuppe, come la ribollita o la pappa al pomodoro. I primi sono a base di paste fatte fresche fatto a mano, condite con sughi semplici e genuini.  Tra i secondi è ovviamente la carne a tenere banco ma le portate colpiscono per fantasia: ci sono gli spiedini rustici alla toscana, gli involtini di chianina, lo spiedino di cinta senese oppure l’immancabile tagliata e altro ancora. Il servizio è veloce e curato. Ampia anche la scelta di vini (prevalentemente locali con etichette di Orcia Doc e ovviamente Brunello e Rosso di Montalcino) a cui si aggiunge un buon vino della casa, più che valido nel rapporto qualità/prezzo. Golosi (il brownies ricoperto di cioccolata calda oppure la ricotta fresca con miele) e tradizionali (crostata di marmellata) i dolci. Il prezzo è sui 30 euro a testa. Ve lo consigliamo!